• 25 Aprile 2024
  •  

Sardegna devastata dagli incendi, tra Posada e Siniscola la situazione più critica

Incendio Posada

Alimentati dal forte Maestrale, nella giornata di oggi in Sardegna sono divampati 42 incendi, per 12 dei quali sono intervenuti, oltre gli uomini a terra, anche canadair ed elicotteri. Il rogo più grosso, e ancora in atto, quello scoppiato nel primo pomeriggio nella zona di Monte Longu tra Posada, Siniscola e la frazione di La Caletta dove sono state evacuate precauzionalmente dalle abitazioni minacciate dalle fiamme circa 600 persone. Sulla zona hanno operato fino a tarda sera 4 canadair provenienti da Olbia e Ciampino e il Superpuma. Impegnate a terra invece decine di squadre della Forestale, dei Vigili del Fuoco – presenti con 12 formazioni e 53 uomini –, della Protezione civile, dei Barracelli e volontari. In serata è stata chiusa al traffico la strada statale 131 DCN nel tratto dal km 92 al km 145 tra Siniscola e Olbia.

Nel cagliaritano, a Quartu Sant’Elena, invece, sempre per un incendio è stato evacuato un camping minacciato dalle fiamme e da numerose esplosioni causate probabilmente da bombole di gas. A fuoco anche il canneto dello stagno di Molentargius.

Momenti difficili anche a Muravera, con un violento rogo che ha interessato ieri notte e nelle prime ore di questa mattina la zona di Feraxi, distruggendo 4 aziende agricole e provocando l’evacuazione di alcune strutture ricettive. Devastati anche agrumeti e una fattoria, meta ogni anno di numerose scolaresche.

Gli altri roghi sono scoppiati a Gairo, Sadali, San Vito, Girasole, Uta, San Sperate, Monastir, Capoterra e nel Sulcis, a Santadi e San Giovanni Suergiu, dove sono andati in fumo 40 ettari di superficie.

La ferma condanna del presidente Solinas

Il presidente della Regione Christian Solinas, costantemente in contatto con la sala operativa della Protezione Civile e con i Sindaci dei Comuni coinvolti dai roghi, ha espresso in serata la propria ferma condanna verso gli autori di questo nuovo scempio criminale consumato a danno del patrimonio ambientale sardo, e ha manifestato la propria vicinanza alle popolazioni colpite, agli amministratori, a tutti gli uomini e le donne che in queste ore drammatiche si stanno prodigando per fronteggiare l’emergenza. Il Presidente comunica inoltre di avere dato mandato al Corpo Forestale Regionale di intensificare le indagini su tutto il territorio per individuare ed assicurare alla giustizia i responsabili.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Essebi maggio 2023

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.