• 6 Dicembre 2022
  •  

Abbanoa, 33 nuovi appalti per la riqualificazione delle reti idriche

Tubazione acqua abbanoa
In corso le procedure di aggiudicazione. Prevista una spendita di 27 milioni di euro.

Abbanoa vara un nuovo importante pacchetto d’investimenti destinati alla riqualificazione delle reti idriche. Sono state indette 33 nuove gare che riguardano i Comuni di Alghero, Assemini, Arzachena, Bosa (2 lotti), Budoni, Cagliari, Carbonia, Galtellì, Iglesias (2 lotti), Irgoli, La Maddalena, Macomer (2 lotti), Muravera, Nuoro, Olbia, Orosei (2 lotti), Oristano, Ozieri, Porto Torres, Quartucciu, Santa Teresa di Gallura, San Teodoro, Sarroch, Sassari (2 lotti), Selargius, Sestu, Siniscola e Sorso. Complessivamente l’investimento è di 27 milioni di euro: risorse che Abbanoa ha ottenuto tramite il Fondo europeo per lo Sviluppo e la Coesione Fsc”.

Essebi 02

«È un programma che si colloca in una strategia più ampia – spiega il presidente di Abbanoa Franco Piga – finalizzata a contrastare le criticità presenti nella maggior parte delle reti idriche isolane. Si dà in questo modo avvio ad un progetto strategico di efficientamento delle reti idriche che interessa complessivamente 235 Comuni. Lo studio è finalizzato a consentire la distrettualizzazione delle reti tramite il ricorso a sistemi tecnologicamente avanzati nel controllo del corretto funzionamento del servizio con l’obiettivo di renderlo più efficiente, ma anche di definire gli interventi da realizzare sia tramite i lavori di manutenzione ordinaria, sia tramite appositi canali d’investimento come quello in corso».

Tutte le 33 nuove gare saranno aggiudicate entro dicembre. Altre 39 gare, per un importo complessivo di ulteriori 38 milioni di euro relativi sempre ai fondi “Fsc”, saranno bandite e aggiudicate entro il 30 giugno 2023. Sono appalti che stanno procedendo speditamente grazie al Portale Appalti di cui si è dotata Abbanoa che consente di aggiudicare telematicamente le gare tramite procedure negoziate alla quale partecipano le imprese iscritte al Sistema di qualificazione degli esecutori di lavori pubblici. Il programma è attuato dal settore Procurement in stretta collaborazione con il settore Progettazione Lavori pubblici e l’ente di Governo d’Ambito della Sardegna “Egas”.

Le prime sette gare aggiudicate di questo pacchetto sono andate tutte a imprese sarde: un trend che conferma come il Gestore unico sia uno dei principali protagonisti nel panorama degli investimenti nella nostra Isola con importanti ricadute sia in termini di opportunità per imprese e professionisti, sia in termini di creazione di nuova occupazione. Complessivamente le gare indette da Abbanoa nel 2022, solo per lavori pubblici, sono 61 per complessivi 61 milioni di euro. Numeri destinati a crescere ulteriormente nel 2023: per l’anno prossimo, infatti, sono già programmate 115 gare per complessivi 161 milioni di euro.

Il Gestore Unico ha ottenuto inoltre anche un ulteriore importante finanziamento di 50 milioni di euro dei fondi PNRR (Piano nazionale di ripresa e resilienza) relativamente al quale è già avviato l’appalto per la progettazione degli interventi.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it