• 15 Gennaio 2021
  •  
Logudorolive

Il Pronto Soccorso di Ozieri sarà adeguato e ampliato

Pronto Soccorso di Ozieri - Ala nuova

Il Pronto Soccorso di Ozieri sarà adeguato e ampliato grazie al nuovo Piano regionale di riorganizzazione della rete ospedaliera in emergenza Covid-19 varato dalla Giunta Solinas. Previsto uno stanziamento di 2.421.651 euro.

C’è anche l’ospedale di Ozieri tra i presidi interessati dagli investimenti previsti dalPiano regionale di riorganizzazione della rete ospedaliera in emergenza Covid-19. Nello specifico al Segni andranno 2.421.651 euro che saranno utilizzati, come previsto nella delibera del 23 dicembre scorso, per «l’adeguamento dei locali esistenti e ampliamento del Pronto Soccorso con un nuovo volume da edificare su area adiacente». Previsti inoltre «percorsi separati, zone sospetti, zona isolamento, diagnostica dedicata». Sul totale finanziato, 564.960 euro saranno utilizzati per la dottazione di attrezzature elettromedicali.

Oltre al Pronto Soccorso di Ozieri, saranno potenziati altri 11 P.S. dell’Isola per un importo totale di quasi 16 milioni e 8oomila euro:

il San Camillo di Sorgono riceverà 223.016 euro per «l’adeguamento dei locali esistenti mediante l’utilizzo di pareti mobili al fine di ricavare un ambiente dedicato ai pazienti sospetti Covid, più l’individuazione di un ulteriore spazio dotato di servizio igienico, quale sosta temporanea per i pazienti in attesa del risultato del tampone»;

Paolo Merlo di La Maddalena: 398.330 euro per «l’ampliamento degli spazi a supporto del Pronto Soccorso per la gestione dei casi sospetti in attesa del risultato del tampone»;

CTO di Iglesias: 245.220 euro per l’«integrazione delle attrezzature elettromedicali e delle tecnologie presenti»;

San Marcellino di Muravera: 686.854 euro per «lavori di ampliamento dell’area sala d’attesa e triage e l’integrazione delle dotazioni presenti per il potenziamento del Pronto Soccorso e l’allestimento di casette mobili»;

Giovanni Paolo II di Olbia: 2.299.700 euro per la «realizzazione di un nuovo locale nell’attuale area adiacente alla camera calda del Pronto Soccorso con accesso diretto attraverso ingresso speculare a quello già in essere per il P.S., in continuità con i percorsi “pulito e sporco».

Ottica Muscas

Paolo Dettori di Tempio Pausania: 1.579.142 euro per la «realizzazione di un nuovo locale nell’attuale area adiacente alla camera calda del P.S. con accesso diretto attraverso ingresso speculare a quello già in essere per il P.S., in continuità con i percorsi “pulito e sporco” già attivi»;

Nostra Signora di Bonaria di San Gavino Monreale: 4.593.764 euro per «l’ampliamento in aderenza all’ex diabetologia, con accesso diretto dei mezzi di soccorso, area pre-triage, attesa esito tampone, la riqualificazione dei locali esistenti e l’installazione di monta lettighe dedicato»;

Ospedale Civile di Alghero: 2.036.180 euro per «adeguamento locali esistenti e ampliamento del Pronto soccorso con un nuovo volume da edificare su area adiacente»;

Ospedale Marino di Cagliari: 868.350 euro per «lavori di ampliamento area sala attesa e triage, adeguamento impianti tecnologici, elettrico, VMC, gas medicinali»;

Nostra Signora della Mercede di Lanusei: 925.880 euro per «lavori per la realizzazione di nuovi locali per rendere funzionale l’U.O. Pronto Soccorso esistente mediante l’utilizzo di spazi allo stato attuale adibiti ad aiuola e tunnel di collegamento dalla Camera Calda al corridoio centrale. Con l’ampliamento verranno realizzati gli spazi da destinarsi all’Emergenza Covid-19. È previsto inoltre l’ampliamento della Camera Calda in modo tale da favorire il regolare svolgimento delle manovre dell’autoambulanza, senza creare pericoli per la movimentazione dei pedoni»;

A.G. Mastino di Bosa: 516.175 euro per «adeguamento locali Pronto Soccorso».

Nella foto: l’ala nuova dell’Ospedale di Ozieri che ospita l’Unità del Pronto Soccorso

Leggi anche: 2,4 MLN DI EURO PER IL PRONTO SOCCORSO DELL’OSPEDALE DI OZIERI