• 21 Gennaio 2021
  •  
Logudorolive

Comunali a Monti, il candidato sindaco Gerardo Pileci pronto a guidare il paese

Gerardo Pileci, cadidato sindaco

Comunali a Monti, il candidato sindaco Gerardo Pileci pronto a guidare il paese. Dunque, a sfidare il sindaco uscente Emanuele Mutzu alle prossime elezioni del 25 e 26 ottobre per il rinnovo del Consiglio comunale sarà il 53enne avvocato Gerando Pileci con la lista “Monti Obiettivo Comune”. Proprio a quest’ultimo abbiamo posto alcune domande per conoscere meglio il programma e la sua idea di governo del paese per i prossimi cinque anni.
«Non intendiamo limitarci a promettere nell’immediato – sottolinea subito l’avvocato Pileci –, ma ci impegneremo a concordare con i cittadini, attraverso l’ascolto costante, un nuovo tipo di azione amministrativa, orientata verso la risoluzione dei problemi cercando di eliminare disfunzioni ataviche e rinnovando la macchina amministrativa».
«Vogliamo cercare di assumere come obiettivo comune tra gli eletti e popolazione, attraverso l’innovazione e il cambiamento – spiega –, il ruolo di volano per consentire la ripartenza dell’economia del paese, ormai troppo a lungo depressa».
Tra le priorità di un comune c’è sicuramente l’urbanistica, i lavori pubblici e l’ambiente. Come intendete improntare la vostra azione su questi ambiti?
«Uno dei punti più importanti del programma di “Monti Obiettivo Comune” sarà lo studio di un nuovo e moderno strumento urbanistico che possa consentire il rinnovo e la ristrutturazione del patrimonio immobiliare, oggi vincolato da parametri troppo rigidi. Un obiettivo, questo, importante per incentivare l’economia nei settori dell’artigianato e dell’edilizia. Particolare attenzione riserveremo anche al decoro urbano, alla viabilità cittadina e a quella rurale, al rinnovamento degli impianti di illuminazione pubblica e al completamento di quella mancante.
Per quanto riguarda l’ambiente, promuoveremo, nei limiti del possibile, la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili. In chiave turistica, invece, punteremo sulla valorizzazione delle risorse naturali attraverso l’individuazione di percorsi paesaggistici ed enogastronomici. Così come lo sviluppo della zona demaniale, aderendo al progetto denominato RES dell’agenzia regionale Forestas che prevede proprio il recupero della sentieristica al fine di promuovere itinerari escursionistici, sentieri didattici, percorsi per disabili e ippovie. Tale intervento potrà favorire la creazione di numerosi posti di lavoro a tempo indeterminato e rappresentare un importante indotto per le altre attività economiche di Monti».
Quali altre carte avete in mano da giocare come gruppo per favorire la creazione di nuove opportunità di lavoro in paese?
Il nostro impegno sarà sempre quello teso a favorire e sostenere qualsiasi iniziativa pubblica e privata che possa portare sviluppo e lavoro soprattutto ai giovani, alle donne e i disoccupati del nostro comune. Tutto questo lo si potrà fare attraverso una stretta e costante collaborazione con gli enti provinciali, regionali e statali. Crediamo inoltre che sia importante attivare meccanismi di incentivazione per la costituzione di organismi sociali come ad esempio le cooperative, sia per lo sfruttamento delle risorse territoriali, boschive e archeologiche, sia per la gestione di strutture sportive e ricettive. Un altro punto fermo di “Obiettivo Comune” sarà la valorizzazione della zona artigianale con la realizzazione delle infrastrutture, in collaborazione con il CIPNES.
E sulle politiche sociali e la cultura…
Il benessere dei cittadini e l’attenzione per le fasce più deboli saranno al centro della nostra agenda politica. Come anche la scuola, la quale riteniamo sia lo strumento fondamentale per la formazione sociale e culturale dei nostri giovani. Il nostro obiettivo sarà, dunque, quello di curare e sostenere i bisogni educativi speciali (BES) attraverso i progetti rivolti ai DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) e quelli riguardarti il doposcuola. Ma anche di creare una rete interna al mondo scolastico, in grado di coinvolgere gli alunni, gli insegnanti, i genitori e le famiglie, affinché le attività didattiche e i vari progetti realizzati possano perseguire risultati soddisfacenti. Allo stesso tempo proveremo in ogni modo a interessare maggiormente i giovani, valorizzando i luoghi di aggregazione. In quest’ottica saranno mantenuti gli impegni con le associazioni esistenti, cercando di migliorare i servizi offerti.
Per quanto riguarda l’aspetto culturale, si cercherà di utilizzare tutte le risorse disponibili per evitare e contrastare la dispersione scolastica, promuovendo di pari passo attività culturali del centro sociale, con l’apertura di laboratori didattici e ricreativi finalizzati al coinvolgimento delle famiglie e dei bambini.
Lo sport è un altro settore molto importante nella vita di una comunità, quali sono i vostri progetti?
«Vogliamo rinforzare le sinergie con le associazioni sportive per promuovere la cultura dello sport come stile di vita sano per tutti, e per consentire ai cittadini di ogni età e in particolare ai giovani e bambini di fare attività fisica. Su questa linea il nostro programma prevede il rinnovo dei parchi giochi di Monti e Su Canale, con un pavimento sintetico anticaduta, un’adeguata sorveglianza e una costante pulizia degli spazi. Ma anche lo sviluppo di iniziative private per la creazione di un centro ricreativo estivo, con lo scopo di fornire un servizio educativo e formativo, oltre che uno spazio di gioco e di aggregazione per bambini».
Il problema della sicurezza è diventato importante anche per i piccoli comuni, cosa intendete fare per dare più tranquillità ai cittadini?
«All’interno del paese e delle frazioni (Su Canale, Sos Rueddos, Stazione) faremo il possibile per attivare la videosorveglianza, mentre per le zone rurali concorderemo servizi ad hoc con le forze dell’ordine e con la compagnia barracellare, alla quale cercheremo di destinare mezzi e risorse adeguati».
Quale sarà il primo passo di “Monti Obiettivo Comune” in caso di una sua elezione a Sindaco?
«Senza dubbio, recuperare i rapporti con la Regione, gli enti intermedi, le Amministrazioni comunali limitrofe e di specifico settore, per ricollocare Monti al centro degli investimenti strutturali che garantiscano un veloce accesso alle risorse statali e comunitarie, per la realizzazione del nostro programma amministrativo».

I consiglieri della lista “Monti Obiettivo Comune”: Giuseppe Paolo Asara, Paoletta Campus, Alberto Casu, Diego Fresu, Giuseppe Isoni, Valeria Lacconi, Giovanni Antonio Meloni, Pier Franco Meloni, Giovannella Padre, Franco Pinna, Alessandro Raspitzu, Margherita Sanna.