• 18 Settembre 2021
  •  

Domenica 5 settembre a Siligo il XIX Premio Maria Carta

Riconoscimenti a Maria Luisa Congiu, Joe Perrino, Circolo Acsit di Firenze e Numera di Sassari.


SILIGO. Il Premio Maria Carta celebra la sua 19ª edizione domenica 5 settembre alle 17 con un’articolata kermesse musicale in diretta televisiva su Videolina. Sarà Siligo, paese natale dell’artista scomparsa nel 1994, a ospitare ancora una volta la manifestazione promossa dalla Fondazione a lei intitolata e che quest’anno è inserita nella programmazione 2021 del progetto Salude & Trigu della Camera di Commercio del Nord Sardegna. Questa mattina l’edizione numero 19 del Premio Maria Carta è stata presentata alla stampa nella sede della Camera di Commercio del Nord Sardegna in via Roma a Sassari. Sono intervenuti il presidente dell’ente camerale Stefano Visconti, il presidente della Fondazione Maria Carta Leonardo Marras e il sindaco di Siligo Giovanni Porcheddu, con la partecipazione dei parenti di Maria.

Per il 2021 i riconoscimenti sono quattro. In ambito musicale alla cantante olianese Maria Luisa Congiu e al rocker cagliaritano Joe Perrino. Gli altri premi, tradizionalmente riservati al mondo dell’emigrazione sarda e all’eccellenza nell’imprenditoria isolana, saranno assegnati al Circolo Acsit di Firenze e all’azienda Numera spa di Sassari.

Maria Luisa Congiu e Joe Perrino

L’evento sarà arricchito dalla presenza e dall’esibizione di numerosi ospiti. Ci saranno Federico Marras PerantoniBeppe Dettori con Raoul Moretti, il tenore Su Populu Sardu di Oliena, la cantante Elisa Carta con Francesco Piu, il duo Fantafolk con la cantante Valeria Carboni, il balletto dell’associazione Kerkos e i Tazenda.

L’intera manifestazione, affidata alla conduzione di Giacomo Serreli e Luca Gentile, si terrà in piazza Maria Carta nel pieno rispetto delle normative anti Covid 19.

Lo svolgimento a Siligo dell’evento conferma infine la piena sintonia del Premio con Freemmos, l’iniziativa promossa dalla Fondazione Maria Carta per una sensibilizzazione sull’emergenza dello spopolamento dei piccoli comuni che può essere affrontata anche con la valorizzazione e promozione della cultura.

Il Premio Maria Carta. Assegnato la prima volta nel 2003, è un riconoscimento istituito dalla Fondazione Maria Carta con lo scopo di favorire il progresso scientifico, culturale, artistico ed economico della Sardegna e dei sardi. Il Premio ha assunto ormai una connotazione internazionale, grazie alla presenza di ospiti e artisti provenienti da varie parti del mondo. Negli anni è stato attribuito a grandi nomi di rilievo nazionale: tra questi Ennio Morricone, Carla Fracci (recentemente scomparsa), Alda Merini e Andrea Parodi.

Le dichiarazioni. «Il Premio rappresenta il momento più alto di un intero anno di attività della Fondazione. È un riconoscimento che va ad eccellenze artistiche e imprenditoriali della nostra terra, oltre che a personalità che sono legate alla Sardegna. Non solo: diamo rilievo alla presenza dei sardi fuori dall’isola, nostri conterranei emigrati che non dimenticano le loro radici, di cui vanno orgogliosi», ha ricordato il presidente della Fondazione Maria Carta Leonardo Marras.

La XIX edizione del Premio Maria Carta è uno dei 19 eventi inseriti nella programmazione 2021 del progetto Salude & Trigu della Camera di Commercio del Nord Sardegna. «Diamo un segnale importante, proponendo un approccio di sistema in grado di rinforzare l’offerta globale del territorio che abbracci tutte le produzioni, la cultura locale, gli eventi intrecciati alle tradizioni. Un intervento confermato anche nei mesi di appoggio all’alta stagione – ha sottolineato il presidente dell’ente camerale sassarese Stefano Visconti –. La presenza camerale è sempre più robusta a sostegno di eventi di spessore, tra i quali il Premio Maria Carta».

«Il Premio Maria Carta è per Siligo e i silighesi una grande opportunità di carattere culturale, sociale, affettivo, della memoria e del futuro delle nostre tradizioni, che rivivono, annualmente, nel nome di Maria», ha aggiunto il sindaco di Siligo Giovanni Porcheddu. «Essere alla XIX edizione del Premio significa seguire l’evoluzione del tempo, rinnovando e sostenendo le responsabilità che si sono assunti la Fondazione e la famiglia di Maria Carta insieme al Comune di Siligo».

DIRETTA TV SU VIDEOLINA E SUI SOCIAL. Anche quest’anno il Premio Maria Carta può essere seguito in diretta televisiva su Videolina domenica 5 settembre a partire dalle 17, fino alle 20,30. La trasmissione sarà inoltre diffusa sul web e sul satellite sempre tramite il segnale di Videolina, nonché sui canali social della Fondazione Maria Carta.

Il pubblico potrà assistere alla manifestazione in piazza Maria Carta a Siligo in numero contingentato e nel pieno rispetto delle normative anti contagio Covid 19. L’accesso sarà consentito unicamente con il green pass.

Ottica Muscas