• 27 Ottobre 2021
  •  

Nuova mappa dei posti letto ordinari e intensivi negli ospedali dell’Isola

Nel nuovo Piano di rimodulazione dei posti letto nei piccoli ospedali saranno attivati 6 posti di intensiva a Ghilarza, 8 a Iglesias (tra semi e intensiva), 1 a Bosa, Isili e Muravera.

La Giunta regionale ha approvato venerdì scorso, per far fronte all’emergenza Covid, la rimodulazione del Piano che prevede l’attivazione progressiva di 552 posti letto che andranno ad incrementare i 454 già presenti o di prossimo avvio, con una modularità che può consentire di arrivare a 832 posti letto in degenza ordinaria, 39 in sub intensiva e 135 in intensiva. I posti di intensiva attualmente operativi nell’Isola sono dunque 59, quelli attivabili progressivamente sono invece 72.

Nel piano di rimodulazione si è provveduto anche all’assegnazione dei posti anche nei cosiddetti piccoli ospedali. Tra i 1006 individuati dalla Giunta Solinas, e nello specifico i 552 di prossima attivazione progressiva, il programma prevede infatti per il Delogu di Ghilarza la predisposizione
di 60 posti di degenza ordinaria e 6 di intensiva, per quello di Iglesias 25 di degenza ordinaria, 4 di subintensiva e 4 di intensiva. Al Mastino di Bosa invece 40 posti di degenza ordinaria e uno di terapia intensiva, 41 (uno di intensiva) al San Giuseppe di Isili, stesso numero al San Marcellino di Muravera (41 + uno di intensiva).
Negli altri presidi pubblici e privati che potranno gestire pazienti affetti da Covid figurano, per il Nord Sardegna, le Cliniche San Pietro di Sassari con 135 posti letto di cui 4 di attivazione progressiva; il Marino di Alghero 95 di cui 47 di attivazione progressiva; 6 al Civile di Alghero. Ai presidi privati del Mater Olbia 36 posti letto di cui 16 di attivazione progressiva, al Policlinico Sassarese 70 di cui 30 di attivazione progressiva.
Al San Francesco di Nuoro 80 di cui 24 di attivazione progressiva; al San Martino di Oristano 18 posti di cui 6 di attivazione progressiva; al Policlinico di Cagliari invece 2 di terapia intensiva neonatale.
Al Santissima Trinità di Cagliari sono invece previsti 192 posti di cui 48 di attivazione progressiva. Sempre nel capoluogo, 100 sono previsti al Binaghi e 50 alla clinica Kinetika.