• 17 Giugno 2024
  •  

Il presidente Solinas indagato per corruzione e riciclaggio

Presidente Solinas
Emanuele Cera (FI): «Preoccupati, vicenda che condizionerà andamento amministrazione».

CAGLIARI. Corruzione e riciclaggio. Queste le accuse, formulate dalla Procura di Cagliari, che vedono indagato il governatore sardo Christian Solinas, il suo consulente Christian Stevelli – dirigente del Psd’Az – l’imprenditore Roberto Zedda e Roberto Raimondi, direttore generale dell’Ufficio dell’autorità di gestione del programma operativo Eni Cbc Bacino del Mediterraneo. Sono due i filoni dell’inchiesta sui quali sta indagando il pm Giangiacomo Pilia, il primo è legato a un’operazione immobiliare che avrebbe consentito a Solinas di acquistare un’abitazione nei pressi del Poetto, la spiaggia del capoluogo sardo.

«Solinas – riporta l’Unione Sarda – avrebbe sottoscritto con l’imprenditore cagliaritano Roberto Zedda un preliminare di vendita per 550.000 euro per una porzione di una vecchia abbazia a Capoterra acquistata nel 2002 per circa 40.000 euro. Alla fine la vendita è stata perfezionata. Secondo una consulenza fatta fare dalla Procura il prezzo pagato sarebbe oltre dieci volte maggiorato rispetto al valore di mercato, occultando in questo modo una presunta tangente».

L’altro filone riguarda presunte pressioni per la nomina di Raimondi al vertice dell’Enpi: «Il manager perugino, secondo l’ipotesi della Procura, avrebbe ottenuto la nomina in cambio della promessa di una laurea ad honorem in Medicina per il governatore in un ateneo a Tirana – è spiegato nell’Unione – oltre a corsi di docenza universitaria nell’università albanese e in una romana la Unilink, che può essere frequentata anche online».

«Sotto il profilo umano dispiace, esprimo la mia vicinanza e solidarietà a Christian, nella speranza che sia nella condizione di poter dimostrare la sua innocenza – il commento alla ‘Dire’ di Emanuele Cera, vicecapogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale –. Ce lo auguriamo tutti. Noi siamo garantisti, lo siamo sempre stati, e ci affidiamo alla magistratura che farà luce anche su questa vicenda, auspicando che il governatore possa uscirne senza nessuna responsabilità. È evidente che la preoccupazione è tanta, così come è tanto il dispiacere: purtroppo questa vicenda condizionerà il buon andamento dell’amministrazione, succede a tutti i livelli».

Agenzia DIRE – www.agenziadire.it

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Agenzia Funebre Franco Mu

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.