• 24 Luglio 2024
  •  

Carenza medici di base, Addis: «Se la prima linea è sguarnita la battaglia è persa»

Medico
L’allarme del presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Sassari.

«Esprimo un grande rincrescimento nell’apprendere che, in un quadro di grande sofferenza del Servizio Sanitario Nazionale, i dati riguardanti il concorso per l’ammissione a corso di formazione per la Medicina generale evidenziano una situazione particolarmente allarmante. Su 84 borse di studio messe a bando (quanti sforzi fatti per ottenerle!) si sono presentati e hanno superato la prova solo 63 concorrenti! Di questi solo una parte accetterà di frequentare il corso». È l’amara constatazione del presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Sassari, Nicola Addis, che ricorda con «nostalgia il numero elevato di concorrenti di anni precedenti« e di come oggi «la Medicina generale non riscuote appeal tra i giovani medici».

Nicola Addis

«Tutto questo – prosegue Addis – indebolisce il Sistema Sanitario proprio nella fase principale, ovvero quella a cui il cittadino si rivolge per prima, il filtro indispensabile per evitare il sovraccarico nei Pronto Soccorso e negli ospedali. Troppe sedi di continuità assistenziale (la Guardia Medica) e troppi comuni soprattutto in periferia e più a rischio di spopolamento, dove la popolazione è più anziana e più bisognosa di assistenza e cure, sono senza medico. Occorre trovare subito delle soluzioni senza le quali con la prima linea sguarnita la battaglia per una sanità migliore è perduta. Uno dei miei primi impegni da presidente dell’Ordine dei Medici di Sassari – conclude Addis – fu quello di chiedere l’equiparazione dal punto di vista economico e del valore del titolo alle Scuole di specializzazione nazionali che prevedono una borsa più remunerativa».

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.