• 25 Settembre 2022
  •  

Ippodromo di Chilivani, i risultati della 2^ giornata di corse della riunione estivo-autunnale

Angel de Nurra G. Altana

Ippodromo di Chilivani. Pubblico scarso in un pomeriggio afoso, sotto un cielo velato, a tratti illuminato dal sole, ma ventilato, che ha accompagnato e incoraggiato cavalli e fantini durante le sei prove di routine in programma oggi (giovedì 8 settembre) al “Don Deodato Meloni”.

Si inizia con il Premio Andrea e Tonino Fogarizzu per purosangue di tre anni, animato sin dalle prime battute da Marina de l’Alguer che ha condotto per lungo tratto, seguita da Silver Fox e, più distante da  Princess Torrian (G. Ledda-F. Brocca-M. Colombi) che scurvava all’esterno e si lanciava subitamente verso il palo conquistando il successo davanti a Marina de l’Alguer e Silver Fox, quarto Say the Truth.

Alla seconda il Premio Comitato S. Antonio Abate di Bolotana, per anglo arabi maiden a fondo inglese, è stato particolarmente avvincente con la fuga in avanti di Dispettoso che se la tentava a traguardo lontano. Ma alla piegata si allargava vistosamente dovendo rallentare. Allo steccato girava bene Discolo (G. Accorrà proprietaria e allenatrice) che, nelle mani dell’attento M. Kolmarkai, si lanciava nella dirittura verso il palo, respingendo il rinveniente Dispettoso che era riuscito a ripartire dopo la sbandata. Al terzo e al quarto Dominedda e Danzadore.

Becugna copia

Nel Memorial Antonello Putzu per i purosangue di due anni ha dato spettacolo Guresi (Sc. Gusana-A. Cottu-N. Murru) scattando prepotentemente al comando e accumulando larghissimo vantaggio. Calasabina si lanciava al suo inseguimento e lo avvicinava alla piegata, lanciandosi quindi nella dirittura insieme a Super Destiny che, sul palo, prevaleva per il secondo posto dietro il vincitore Guresi. Al quarto Grace de l’Alguer.

Ancora puledri anglo arabi nel Premio Giovanni Chessa sulla distanza dei 1800 metri. Fa andatura nella fase iniziale Dorotea Dimmonia affiancata da Dama Durbecco che, alla piegata, cerca la migliore posizione per lo sprint finale. In dirittura si presentano diversi cavalli a ventaglio che scattano a ripetizione ma Drakaris (D. Pio Falconi-A. Cottu-Lello Fadda) ben appoggiato allo steccato, emerge con sicurezza lasciando a quasi 4 lunghezze il rinveniente Diocleziano che supera Dama Durbecco per il secondo posto. Quarto Dubbio.

Dopo i ritiri di Arboc de l’Alguer e My Sun, solo quattro purosangue di 4 anni ed oltre si sono affrontati nel Premio Agenzia Sardaffari di Ozieri. Dopo la fuga in avanti di Battle of Marreri, Sophistication (D. Canu-GM. Pala-S. Gessa), che era rimasta all’attesa, emergeva agevolmente su Racemifera, Didiedda e Battle of Marreri.

A concludere il convegno il Memorial Antonello e Rossella Nuvoli, riservato ai Gentleman su purosangue di tre anni ed oltre. Con una corsa all’attesa il castrone Angel de Nurra (G.M. Demelas Demelas-A. Cottu), affidato all’esordiente G. Altana, esaurita la galoppata di un generoso Sud Sound System, scattava alla dirittura e regolava nell’ordine Kentucky King, Bora de l’Alguer e Sud Sound System. Per il giovane cavaliere di Buddusò una entusiasmante vittoria al debutto.

La prossima giornata di corse è in programma per sabato 17 settembre e sarà imperniata sul Festival del puro sangue arabo con la Listed  Sheikh Zayed bin Sultan al Nahyan Cup e la Whatba Stallion Summer Cup nonché il 96° Derby sardo e il 47° Gran Premio Regione sarda.

Diego Satta

in copertina: la soddisfazione di G. Altana per la vittoria al debutto (foto D. Satta).

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Agenzia Funebre Franco Mu