• 17 Ottobre 2021
  •  

Nicola Addis: «Borse di studio in medicina, risolta l’incompatibilità»

Nicola Addis

SASSARI. Un decreto del ministro della Salute Roberto Speranza elimina l’incompatibilità per i medici del corso di Medicina generale, che usufruiscono di borse di studio, con altri incarichi precari. Pertanto, non saranno più costretti a dimettersi per percepire l’assegno per il proseguimento del percorso formativo, così come accade per gli iscritti alle altre scuole di Specializzazione.

Un appello su questa disparità di trattamento era stato lanciato nei giorni scorsi (vedi articolo) dal presidente dell’Ordine dei Medici chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Sassari, Nicola Addis, che accoglie oggi con grande soddisfazione il nuovo provvedimento del ministro della Salute.

«In passato – afferma Addis – molti medici iscritti al corso di Medicina generale si erano dovuti dimettere dagli incarichi ricoperti da precari. Ho ritenuto fosse ingiusta la disparità di trattamento, vista l’entità della borsa percepita, soprattutto rispetto a quella degli iscritti alle Scuole di Specializzazione. Per questo motivo, nella lettera indirizzata al Presidente della Regione Solinas e all’Assessore della Salute Nieddu, avevo chiesto di adoperarsi per superare questa ingiustizia  integrando con fondi regionali la differenza di  trattamento per dare a tutti  le stesse opportunità».