• 25 Settembre 2021
  •  

Ippodromo di Chilivani, i risultati delle corse del 23 agosto

CHILIVANI. Un buon pubblico di appassionati ha profittato – ieri lunedì 23 agosto – della maggior disponibilità di posti per tornare con piacere all’ippodromo di Chilivani dopo le restrizioni di questa primavera. Due gli episodi da sottolineare che faranno ricordare a lungo questa giornata: il ritorno in sella di Gavino Sanna a Chilivani dopo il terribile incidente che aveva fatto temere per la sua vita, festeggiato con tre sonanti successi e l’incredibile impresa di Cumparsita del Monteacuto nella corsa riservata agli anglo arabi derivati inglesi.

Si parte con il Premio Spiaggia rosa per i Gentleman nel quale Leonardo Ladu, con una condotta di gara esemplare, ha portato al successo Red Cross (A. Denicu-S. Cargiaghe) subito al comando a imporre andatura, subisce attacco alla piegata da Lady Gavoi che respinge e rilancia involandosi verso il palo mentre rinviene Rombo de Aighenta per il secondo posto, davanti a Lady Gavoi e Tenuta.

Fra i puledri di due anni nel Premio Rena Majori si rivela un altro probabile pretendente al Criterium, estratto dalla nidiata della Scuderia San Giuliano, che risponde al nome di Terry de l’Alguer (F. Oppes-N. Murru). Cala Moresca va all’attacco sino a metà percorso quando muove il compagno di colori di Terry, Ral de l’Alguer che scatta per primo in dirittura. Terry rinviene a centro pista in progressione e precede il rush di Danielina e Furibondo, Ral è solo quarto.

Nel Premio Cala Goloritzé per i fondo arabo è stato pienamente rispettato il pronostico con la riproduzione dello stesso ordine di arrivo dell’internazionale. Dopo un testa a testa per lo steccato fra Criseide my life e Chimera bella, Chimera Love (G. Piras-A. Cottu-G. Sanna) muove all’ingresso in dirittura,  scatta con decisione e progredisce indisturbata lasciando a oltre 8 lunghezze Chimera bella, Cara e Istella e Criseide my Life.   

L’altra prova per gli anglo arabi a fondo inglese, Premio Cala Coticcio, ha rivelato una straordinaria Cumparsita del Monteacuto (Rosanna Sanna-F. Brocca-A. Citti) che ha abbandonato la tattica dell’attacco per quella dell’attesa, rimanendo ben appostata dietro i battistrada. Un irriconoscibile Chopin ha tentato la sortita alla piegata infilato dal perentorio scatto di Corea de Sedini che staccava e sembrava aver partita vinta quando rinveniva Cumparsita che volava letteralmente a stamparla sul palo di una testa. A seguire Coronas e Chopin. L’inattesa vittoria di Cumparsita determinava una stratosferica quota vincente di 107/1. Per ironia della sorte Cumparsita del Monteacuto nasce da un incrocio targato “de Sedini”.

Fra i debuttanti anglo arabi partecipanti al Premio Cala Brandinchi si imponeva Carakas Girl (M. Murrocu-A. Cottu) grazie all’esperta ed energica monta di Gavino Sanna. A seguire Cornelina, Cucciola per Toni e Cleopatra de Mores.

In conclusione di convegno il Premio Cala Mariolu per i purosangue di tre anni ed oltre sulla distanza di 2400 metri, vedeva in evidenza i compagni di scuderia Baroc e Akenta de l’Alguer seguiti da La Base che alla dirittura opposta tentava la fuga subito tallonata da Baroc che provava a scattare in retta d’arrivo ma veniva risucchiato da Bunora de l’Alguer (Scuderia S. Giuliano-F. Oppes-G. Sanna) che lo lasciava a quattro lunghezze. A seguire La Base e Dawakh. Il prossimo convegno all’Ippodromo di Chilivani si svolgerà lunedì 30 agosto.

Diego Satta

In copertina: lo spettacolare arrivo di “Cumparsita del Monteacuto” (Foto di Monica Scano)

Leggi anche: L’IPPODROMO DI CHILIVANI RIAPRE IN ANTICIPO: LE GARE DI LUNEDÌ 23 AGOSTO

Ottica Muscas