• 3 Ottobre 2023
  •  

Settima giornata di corse all’Ippodromo di Chilivani

Cavalli al tondino ippodromo Chilivani

CHILIVANI. Il programma di questa settima giornata di corse all’Ippodromo di Chilivani presenta due casi di allungamento della distanza a 2.300 metri che verificheranno l’adattabilità di non pochi soggetti sinora in evidenza su distanze inferiori o più veloci. Ci sono poi le penultime occasioni di messa a punto della migliore condizione in vista delle corse internazionali del 17 giugno.

Si inizia oggi (domenica 28 maggio) alle ore 15:25 con la condizionata Memorial Salvatore Sotgiu, riservata ai puro sangue di due anni, distanza dei 1.200 metri, nella quale la prima citazione è per Vento da Sud (7) che ha fatto una buona impressione vincendo al debutto. Chiaraannagiorgia (1) buona piazzata può ripetersi, mentre Storm in the Jungle (6) e Gec King (2) scalpitano per un posto nel marcatore. Il resto del campo rimane inedito.

Essebi maggio 2023

Il Premio Bar Caffè Torino è riservato agli anglo arabi di 4 anni ed oltre che affrontano la distanza dei 2.300 metri. Partiamo dai vincitori Diamantesmeralda (6) e Dottor Luc (8) senza trascurare Carakas Girl (1) che gradisce la distanza e dovrebbe essere in progresso. Da non trascurare Danubio de Mores (4) e Drakaris (9).

Purosangue di 4 anni ed oltre impegnati sui 2.300 metri del Premio Foresta Burgos e prima citazione per gli alfieri della Scuderia S. Giuliano Priol (8), Gaduli (4) e Baroc de l’Alguer (1) che giocheranno per cogliere la vittoria. Furibondo (3) e Land of Giant (6) in evidenza su percorsi più brevi, sono attesi alla prova. La sorpresa potrebbe venire da Sonniende (10).

I soggetti purosangue di tre anni si ritrovano nel Premio Golfo degli Angeli per una sfida che, in primo luogo, sembra ristretta fra Matador (1) e Guresi (2) con Ewentamente (3) terzo incomodo. A tentare la sorpresa saranno Zeniosu (7) e Rozzo de l’Alguer (5).

Nel Premio Bar Taras, reclamare per puro sangue arabi di tre anni, sui 1.800 metri Eranu by Zaeem (4) dovrebbe essere il favorito, visti i suoi trascorsi, con Ellade (3) ottima di rincalzo ed Ebbia de Lohele (2) ed Eranu by Iloi (5) sorprese.

In conclusione di convegno le prove per gli anglo arabi che verificano lo stato di forma in vista delle prove internazionali. La prima è il Premio Bar Caffè Centrale, condizionata sui 1.800 metri per soggetti a fondo arabo. Sulla base dell’ottima performance ottenuta e con riguardo all’origine tutta francese riteniamo che Esperance (14) meriti la prima citazione, seguita da Ermione Divina (13) che pure ha debuttato vincendo ed Enfasi (8) che vanta due buone piazze. Entubonorvesu (10) ed Enzolino de Gavoi (11) dovranno dimostrare di essere progrediti mentre la sorpresa potrebbe farla Massimo Meridio (15).

L’altra prova per gli anglo arabi a fondo inglese, Premio Giuseppe e Guido Bonsignore, condizionata sui 1.800 metri, sarà un buon banco di prova per El Matador (3) che ha notevolmente impressionato al debutto vincendo per dispersione. Eretica (7) titolare di un ottimo tempo sui 1.600 metri, dovrebbe essere in grado di contrastarlo, insieme a Ebaciami (1) che cercherà di fare accoppiata per il proprietario Giovanni Moro. Eroe de Bonorva (9) ed Ercoli (6) hanno compito difficile.

Diego Satta

In copertina: la sfilata dei cavalli al tondino prima della corsa (foto di repertorio D. Satta)

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.