• 25 Settembre 2021
  •  

Ippodromo di Chilivani: risultati delle corse di lunedì 30 agosto

Arrivo di Buran Ippodromo di Chilivani

Pronostici rispettati ma con qualche sorpresa.


Ippodromo di Chilivani. La seconda giornata della riunione estiva di lunedì 30 agosto ha richiamato un buon pubblico sugli spalti del Deodato Meloni, attirato dalle due prove per i purosangue arabi di preparazione all’evento internazionale in programma il 18 settembre.

In apertura il Premio Tenute Aini di Berchidda per i Gentlemans ha visto il ritorno alla vittoria di Marco Gaias che ha pilotato da par suo il favorito Sud Sound System (P. Piras-GM. Pala) a suo agio sulla distanza nel contenere Pintor Fisich e Amatrice Romana. Al quarto posto Laives.

Alla seconda il Memorial Alessandro Pietri per purosangue di tre anni è stato facile appannaggio di No To You (CL. Satta-MT. Floris-A Fiori) che dall’alto della sua superiorità ha preso il largo alla piegata scattando perentoriamente per regolare Come nelle favole, La Cumbia e Capo testa.

Nel Memorial Antonio Columbu per gli arabi anziani scontata vittoria di Amour (Sc. Clodia-M. Narduzzi-A.D. Migheli) che ha controllato la corsa e a metà percorso ha intensificato l’andatura costringendo Vulcano by Bonorvesu all’inutile inseguimento. Rimaneva distanziato di tre lunghezze e mezza mentre altre tre lunghezze subiva una rediviva Bellagioia, davanti ad Abu di Gallura.

La prova per gli anglo arabi di 4 anni ed oltre, Premio Tomasu Ruiu, riservava una lieta sorpresa da parte di Buran (PG. Marcello-GM.Pala-A. Fiori) che sovvertiva il pronostico che lo vedeva solo piazzato, andando a vincere contro gli avversari di sempre Baobab e Bobborino, dopo aver preso il largo a traguardo lontano imprimendo un ritmo che ha sorpreso gli avversari. Al quarto posto Bayla me.

Il Premio Kassar Said per i purosangue arabi di tre anni ha offerto all’ospite Ghazi Al Zaman (Al Nujaifi Racing Ldt-E. Botti-A Fresu) la seconda vittoria in carriera mostrando una netta superiorità, nonostante abbia inscenato una deleteria riottosità che lo ha costretto a girare al largo e addirittura a disarcionare il fantino dopo il traguardo. Riottosità sanzionata dai Commissari con una sospensione di 10 giorni. A tre lunghezze e mezza Cribbio di Gallura non ha sfigurato, davanti a Chilavert e Rebalton de Pine.

In chiusura di convegno il Premio Cav. Luigi Comida, una maiden sui 1600 metri di avvicinamento al Derby sardo, ha visto il successo un po’ a sorpresa della femmina Borgiadey (SC. Clodia-M. Narduzzi-Abdilah El Rherras) che ha condotto dalla partenza all’arrivo lasciando a 4 lunghezze Canarinu e, a seguire Cuscyaru e Clorado Black. L’attesa Clara è stata squalificata dai Commissari per comportamento irregolare del suo artiere alla partenza. La prossima giornata di corse all’ippodromo di Chilivani si svolgerà ancora di lunedì il 6 settembre.

Diego Satta

Nella foto: l’arrivo di Buran, vittorioso nel Premio Tomaso Ruiu (foto di Monica Scano).

Ottica Muscas