• 25 Settembre 2021
  •  

Ippodromo di Chilivani, i risultati della terza giornata della riunione estiva

CHILIVANI. Buona affluenza di pubblico lunedì 6 settembre all’ippodromo di Chilivani anche per questa terza giornata della riunione estiva nella quale sono rimasti ai box i soggetti di punta in vista delle prove “clou” della stagione. Nella prova riservata ai Gentlemens sui 1600 metri del Premio Ippodromo Pinna di Sassari, Akenta de l’Alguer (Sc. S. Giuliano-F. Oppes) nelle mani di Marco Gaias, nonostante rendesse molti chili, ha fatto valere la sua classe aggiudicandosi la prima moneta con scatto e lunga progressione in dirittura con la quale ha risucchiato Red Cross che a sua volta ha ceduto il secondo posto ad Aria di Burrasca. Solo quarta Lady Gavoi.

Nel Premio Cantareddu per anglo arabi maidens, Curiosone (G.B. Satta-F. Oppes-M. Monteriso) come da pronostico, ha messo in riga tutti dopo aver stazionato nel gruppo sfruttando il ritmo imposto da Communiqué che si allargava alla piegata, infilata da Carmelino mentre scattava Confidenza dando l’impressione di poter vincere, superata proprio sul palo dal rush finale di Curiosone. A seguire Carmelino e Cathmandu day.

Il Memorial Antonello Putzu era riservato a purosangue di due anni e ha messo in luce l’ennesimo alfiere della Scuderia San Giuliano, Gaduli de l’Alguer (F. Oppes-M.Arras) che ha tallonato Furibondo, subito a condurre con la smania di riscattarsi dopo la retrocessione di una settimana fa. Ma il grigio di Gaetano Ledda si spegneva in dirittura mentre rinvenivano allo sprint Gaduli e Shardana Grey ottima seconda a tre lunghezze e mezza. Quarto Benniegio.

Sorpresa nel Premio Comitato S. Antonio Bolotana riservato agli anglo arabi anziani, nel quale Artigiano ha dimostrato di non avere adeguato fondo, cedendo nel finale dopo aver imposto la sua andatura, tallonato da Bolero de Florinas, sino all’ingresso in dirittura. Aquila de Aighenta scattava per prima superandolo ma rinveniva a centro pista Aster (GA. Cadoni-F. Pinna-N. Murru) che piazzava un irresistibile spunto che si concludeva con ben 5 lunghezze sulla seconda. Al quarto posto Bolero de Florinas.

Pronostico rispettato alla lettera nel Premio Andrea e Tonino Fogarizzu sui 2300 metri, nel quale si sono affrontati nove purosangue di tre anni ed oltre, fra i quali tre alfieri della Scuderia S. Giuliano che hanno controllato a piacimento la corsa mandando Gribu a fare andatura poi rilevato da Bunora e Baroc de l’Alguer che in retta d’arrivo hanno inscenato una lotta in famiglia. L’ha spuntata per una lunghezza Bunora (F. Oppes-G. Sanna) grazie anche agli oltre quattro chili che le rendeva il fratello pieno. La Base che ha resistito finché ha potuto è terza e Sophistication quarta.

Il convegno si è concluso con il Premio Giovanni Chessa, maiden, per puledri a fondo arabo sulla distanza dei 2300 metri. Cuore Sauro e Clara hanno condotto in testa ben tallonati da Chimera bella che a metà della dirittura opposta ha forzato l’andatura passando a condurre e scattando in retta d’arrivo. Ma a metà retta si fa luce con un volo imparabile la grigia Carta Bianca de Tempio (E. Pittalis-S. Muroni Jr.-F. Ezza) che sovrasta Chimera bella la quale viene poi battuta anche dalla sorprendente Cossita staccata di sette lunghezze. Quarta Cara e Istella. La sconfitta delle favorite ha determinato un’accoppiata di 431 ed una scommessa trio da 3412 €. La prossima giornata di corse sabato 11 settembre.

Diego Satta

In copertina: nella foto di Monica Scano l’arrivo di Curiosone su Confidenza.

Leggi anche: IPPODROMO DI CHILIVANI, TERZA GIORNATA DELLA RIUNIONE ESTIVA